Pillola n°2

Impegnati oggi per ottenere domani.

Sembra facile, scontato, chiaro: ma lo è veramente nella pratica? Credo di no. Spesso nella vita ci guardiamo indietro, cerchiamo nel passato, e il passato in realtà è oggi, in quanto l’oggi è il risultato di tutte le azioni, le esperienze, i pensieri compiuti nel passato. Credo che per poter migliorare non si possa prescindere dal vivere l’oggi, il momento, senza badare al passato, con le sue cause ed i suoi effetti. Per sbarazzarci da un passato che è sempre qui e ci stringe i fianchi, frenando il nostro decollo.

L'orologio sulla panchina.

L’orologio sulla panchina.

Snowpiercer: il treno-mondo di Bong

Tratto dal fumetto francese Le Transperceneige questo film postapocalittico cattura dal primo all’ultimo minuto.

Questo genere cinematografico mi appassiona, perché unisce la visione fantastica alla riflessione filosofica, toccando temi importanti.

E in quest’opera di Bong sono tanti: la rivolta dei più deboli, la divisione della società in classi, il controllo sociale, il genio creatore, e molti altri.

La storia in breve: gli unici sopravvissuti alla glaciazione della Terra per causa umana (iniziata nel 2014!), vivono grazie a questo treno, che viaggia attorno al mondo e si autoalimenta all’infinito. E’ un vero treno-mondo, al pari della città-mondo Gotham City, perché al suo interno è riprodotta l’essenza di una qualsiasi civiltà moderna. E’ stato realizzato da un certo Wilford (Ed Harris), che ha poi creato questa rete di binari in grado di coprire tutta la superficie terrestre.

Il viaggio del protagonista (Chris Evans) che guida la rivolta proletaria alla testa del treno, ci farà scoprire uno scomparto alla volta, ognuno dei quali è un prezioso estratto in cui osservare il mondo attraverso la rappresentazione.

Quando un film riesce, come Snowpiercer fa bene, a offrirci questo spettacolo, è un film da vedere e da mettere sullo scaffale dei migliori. Davvero ben composto in tutte le sue parti, curato da scenografie e da una direzione della fotografia ottime.

E’ stato uno dei pochi film, visti di recente, che avrei voluto continuasse. Questo è un pregio, ma forse lascia di proposito alcuni aspetti in sospeso, per concludersi un po’ in fretta. Forse, non si possono rivelare troppe cose nei film, e sta a noi comprendere il resto. Avvincente.

Immagine