I Cavi

Corrono per chilometri

a perdita d’occhio.

Penzolano,

assorti nel vuoto.

Offrono

riparo e appoggio,

per ignari avventurieri

giunti da lontano.

Corrono corrono

tra leggere variazioni,

non si arrestano mai

neanche al buio.

Trasportano messaggi

rapidi come saette,

nel cielo sfrecciano.

Corrono corrono

neri come la pece

e ogni tanto un sostegno,

a dargli forza nel vuoto.

Nell’aria disperdono

impulsi,

senza smettere di battere.

Corrono corrono

i messaggi elettrici

in questi cavi,

senza fine né inizio.

Corrono corrono

i cavi,

tanto rapidi

da sembrare immobili.

Immagine